Monday Sucks: NYFW Highlights

Anche quest’anno, la sessione d’esami invernale mi ha impedito di partecipare attivamente alla NYFW, che ho seguito da lontano nel caldo comfort della mia casa. (Uscire di casa mezza nuda su tacchi vertiginosi per andarmi a vedere la meravigliosa sfilata di Marchesa? Ma siamo pazzi?). Per chi, dunque, come me è stato costretto da motivi di forza maggiore a saltare questa Settimana della Moda, ho preparato l’ormai classico RIASSUNTONE.

La NYFW è, per molte ragioni, un grande calderone di tendenze. Quelle più interessanti sono:

  • Un gradito ritorno del gotico, dalle atmosfere cupe e vittoriane, pur stemperate da qualche elemento moderno.
  • Cascate e cascate di velluto degno dei migliori tendaggi.
  • Tartan e quadretti, grandi e piccini.
  • Un fantastico e davvero difficile da portare mix & match della Londra anni ’70.

GOTICO

IMG_4339

Da sx, sembra uscito da un film di Tim Burton il look di Marc Jacobs: ampia gonna in pizzo, felpa grigia, colletto vittoriano e pazzeschi stivali platform; bellissimo l’outfit DKNY composto da pantaloni in seta e top a collo alto in pizzo, avvolti in un soprabito incrociato metà in velluto e metà in pizzo; gotico minimale per  l’abito a rete e pailettes di Derek Lam, portato sopra un maglioncino a costine color carne.

VELLUTO

IMG_4340

Da sx, originale l’abito-piumino in velluto blu di Lacoste, abbinato agli stivali di vernice; M. Martin sceglie una tuta con cintura in vita color oro e mocassini neri; bellissimo anche l’abito monospalla con profondo spacco sulla gamba di Mouse, portato con degli sandali furry.

QUADRETTI

IMG_4341

Da sx, adoro questo look di Alexander Wang, composto da top in peluche color ottanio, gonna check con inserti in pelle, anfibi bianchi e calze decorate; Calvin Klein sceglie i quadretti per il completo grigio-blu fatto da giacca con pelo e inserti in pelle e gonna con lo spacco; fantastico il cappotto lungo di Jason Wu, abbinato a giacca e pantaloni furry.

ANNI SETTANTA

IMG_4342

Da sx, direttamente uscito dai seventies il completo blusa e pantaloni a fiori di Anna Sui, portato con una giacca tartan con orlo in pelo; tutto coordinato l’outfit stampato di Rachel Zoe con frange e pelo; Diane Von Fustenberg sceglie una blusa a fiori, una gonna in camoscio con inserti dello stesso tessuto della sciarpina e stivali abbinati: fantastica.

Annunci

Monday Sucks: NYFW Highlights

Per chi vivesse su un altro pianeta o rintanat* sotto un tavolo e fosse completamente avulso dai fatti del mondo, è da pochi giorni che si è conclusa la settimana della moda di New York. Come sempre accade, la NYFW è la più cul delle fashion week, farcita di personaggi famosi (molti dei quali, tra l’altro, c’azzeccano con la moda quanto un monaco buddista ad un raduno nazi, ma tant’è), party ultra esclusivi e chi più ne ha più ne metta. Questa, inoltre, è stata la fw che ha visto il trionfo di Snapchat, grazie al quale ho potuto piangere il mio destino di ventenne povera mentre vedevo il live dell’eterea Shea Marie mentre si cambiava i calzini in taxi per andare alla sfilata di Hugo Boss.
Per chi, come la sottoscritta, era troppo impegnato per frequentare le sfilate della NYFW, ho fatto un bel riassuntone di tutto quello che è successo. Sappiate che per essere cul nei prossimi sei mesi dovrete:
1. Vestirvi un po’ come Carrie Bradshaw aka indossare gonne giganti e voluminose, meglio se asimmetriche
2. Mostrare le spalle! Un sacco di spalle! Mai viste così tante spalle sulle passerelle.
3. Avvolgervi in tessuti plasticosi e luccicanti
4. Rinunciare al colore vestendovi in bianco e nero anche d’estate (cosa che a me personalmente non pesa molto dato che b&w = vita)
5. Aspettare a buttare tutte le cose con le frange che avete comprato quest’estate!
No, seriamente.

NEO NEW LOOK
image
Da sinistra, un meraviglioso abito di Delpozo (emoji occhi a cuore) con corpino bianco, fiocco rosa cipria con ricami e gonna blu elettrico, abbinato a sandali sfrangiati multicolor; due pezzi di Carolina Herrera: top color glicine con applicazioni di cristalli e maxi gonna a palloncino verde in tessuto cloqué; abito di Angel Sanchez in taffetà fucsia, profonda scollatura e decoro floreale sulla vita, abbinato ad un paio di sandali arancio (adoro!)

SPALLE IN FUORI
image
Da sinistra, minimal l’abito nero con manichina volant a fiori di Creatures of the Wind, abbinato a collant a rete larga e a mules multicolor; tessuto bianco e impalpabile per l’abito con gli oblò di Wes Gordon; splendido l’abito giallo e bianco di Prabal Gurung: il top asimmetrico è stampato, mentre la gonna finemente ricamata.

LIFE IN PLASTIC
image
Da sinistra, color glicine e tessuto shiny per l’abito lungo di Tibi; Jeremy Scott sceglie una pin up venuta dallo spazio per la prossima stagione: bra in pelle argentata, abbinato alla gonna a pieghe verde acido; sembra quasi un impermeabile l’abito olografico di Tory Burch.

B&W
image
Da sinistra, il gilet bianco con inserti neri è abbinato ad un top mesh color carne e a dei pantaloni di pelle effetti bagnato, tutto Alexander Wang; rigoroso il completo nero in gabardine di Adeam, impreziosito dalle rouches bianche; da copiare subito l’abbinamento proposto da DKNY: t-shirt bianca minimal e wrap skirt.

FRANGE
image
Da sinistra, frange e nappine anche sulle spalle per il coordinato bianco di Christian Siriano; da Ulla Johnson, abito in maglia leggera color panna con orlo sfrangiato; originali le maxi frange viste sull’abito nero minimal di Opening Ceremony.